Glam rock Aldrovandi Rubbiani

IMG_6404Martedì 21 Maggio, presso il Cinema Perla a Bologna, si è tenuta la sfilata di fine anno scolastico della scuola superiore “Aldrovandi Rubbiani”, corso di Tecnico e dell’abbigliamento della Moda. Il titolo della serata era “Dai rocker al glam” e come avevo già raccontato Qui, nell’intervista fatta ad alcune studentesse del corso, questo tema avrebbe messo alla prova la capacità di lavorare con materiali recuperati nelle ferramenta e  soprattutto l’abilità di saperli abbinare a tessuti, il tutto con gusto.

IMG_6466

Notevole è stato l’impegno di queste ragazze, che da sole sono riuscite a realizzare tanti capi, alcuni indossabili, altri meno, alcuni glam rock, altri più punk. Tra classici tubini neri borchiati o con inserti di tulle, alcuni abiti hanno davvero spiccato tra tutti, sia per la realizzazione che per l’originalità. Infatti, la sfida in sé era rielaborare l’idea di rock, per uscire dalla scontata visione di nero e catene, sviluppando, invece, un’esecuzione glam, ovvero affascinante, vistosa, curata e colorata, come nelle origini del Glamour o glitter Rock degli anni ‘70. La sfida stava nel creare arte indossabile, ideare un outfit originale e innovativo.

Alcune ragazze sono uscite a testa alta in questo evento, eccellendo grazie ai loro progetti. Senza dubbio, tra questi vi è l’abito architettonico di Greta Monari, accolto anche  dal pubblico con molti applausi. Come Greta stessa  mi racconta, l’idea è venuta di getto, cominciando a disegnare seguendo la fantasia. Da subito il suo disegno è stato scelto dalle insegnanti proprio per la sua particolarità, nonostante fosse evidente la difficoltà nell’eseguire la struttura rigida e la confezione stessa. “ La vera fatica è stata far combaciare le strisce di finta pelle argento e blu. Per la gonna ne ho tagliate circa 70 e poi, per renderla rigida, ho inserito delle stecche sui fianchi, stecche che ho messo anche nel corpetto, in modo che fosse sostenuto.” Veramente un lavoro notevole, a partire dall’idea fino ad arrivare alla confezione finale, che tutto sa, tranne di un progetto di fine anno scolastico.

Abito di Greta Monari

Abito di Greta Monari

Continua a leggere

Il grande Gatsby

il-grande-gatsby

«Adoro le grandi feste: sono più intime. In quelle piccole non esiste la privacy»

Euforia, musica, balli sfrenati, lusso, paillettes, tutto nella galattica villa del misterioso Jay Gatsby. Ossessionato dalla perfezione e da un’idea suprema di sé, Gatsby diventa un mito. Tutti lo cercano, tutti ne parlano, ma chi è Gatsby?  “Gatsby, vorrei tanto sapere chi è, cosa fa.”

THE GREAT GATSBY

Organizza feste a cui non serve l’invito per partecipare. Tutto per lei, per Daisy. Un’ossessione che dura da 5 anni, una ragione di vita che lo ha spinto a diventare il magnate, il soldato, l’assassino, il ricco, il grande Gatsby. “Sarà stato tutto vero?”.

Una storia di estrema solitudine, nonostante la moltitudine di persone che passano per la sua villa. Gatsby è solo, solo nel suo segreto , nel suo passato che vorrebbe presente, insieme a Daisy. Alla ricerca di una personale rivincita, pretende di cancellare 5 anni di vita e di udire una sola frase dalla bocca della sua amata: Non l’ho mai amato. “Tu mi chiedi troppo! Io ti amo ora, non ti basta? Non posso fare nulla per il passato!” Continua a leggere