Fast Food by Moschino: taste it!

waitfashion

Strabiliante sfilata, di cui non si può non parlare.

Jeremy Scott propone la sua prima collezione per la maison Moschino attraverso un MENU’ molto ricco!!

Già perché quello che presenta  è pop, estroso, irriverente, coloratissimo e anche… gustoso!!  Tutto parte con una piccola merenda da Mc Donald’s, ma in versione passerella. Al posto di patatine e hamburger, ordiniamo borse trapuntate a forma di happy meal e di bibite con il logo Moschino. Le modelle-cameriere indossano i colori rappresentativi della catena di fast food più famosa al mondo, mentre  la M del brand viene arrotondata, assomigliando quasi a un cuore. E’ il tripudio del POP. Colore e tanto cibo riempiono l’aria e le pance.mc2coat-dress-con-catenedrink

Uscendo da un ipotetico Mc Drive, arriviamo all’improvviso in una zona “malfamata”, dove spuntano fuori ragazze del ghetto,  con un atteggiamento da sbruffone, vestono completini in pelle, cinture dorate e tirapugni con il nome Moschino.

Continua a leggere

Be my Valentine!!

Buongiorno innamorati! Tra qualche giorno sarà San Valentino, tanto odiato, quanto ignorato da molti…ma perchè non addolcirci un pò, in questi giorni grigi e noiosi? Non è obbligatorio regalarsi gioielli o vacanze dispendiose, il bello della festa degli innamorati è che ognuno può dimostrare il proprio affetto con quel piccolo gesto pensato a puntino per rendere felice il proprio Valentino!!! Questa festività prende il nome dal santo martire San Valentino da Terni e da secoli viene celebrata attraverso lo scambio di messaggi d’amore, quelli che nei paesi anglosassoni sono poi diventati famosi come valentines, bigliettini con frasi d’amore. Semplici ma molto teneri, questi bigliettini nascono come vere cartoline, con mittente, destinatario, breve messaggio d’amore, e un immancabile cuore disegnato sul fronte.

xEuxNY1QkNHShoi22LlsPgTlCvt

Quindi via di carta e forbici, tirate fuori la vostra anima Art Attack e iniziate a compilare la vostra valentine’s card!

bustadellelettere

Questo è il mio suggerimento per un San Valentino affettuoso e anti-crisi. Per chi invece può permettersi di aprire il portafoglio, avrei qualche tips in più. Dato che nella mia esperienza amorosa mi è capitato di ricevere regali alquanto inadatti (un mouse) per questa festività, suggerirei a maschietti e donzelle di puntare sulla LINGERIE. Con l’intimo a San Valentino, ragazzi, non si può sbagliare. Sexy, divertente, sopra le righe, a San Valentino “tutto” è concesso! E soprattutto sarà sicuramente un regalo ben apprezzato da entrambi!

Vi suggerisco la collezione di San Valentino prodotta da Intimissimi, di cui vi propongo qualche pezzo:

Baby Doll Sexy Fancy Euro 39,90

Baby Doll Sexy Fancy Euro 39,90

Reggiseno Sofia Balconette Sexy Dentelles Euro 35,90

Reggiseno Sofia Balconette Sexy Dentelles Euro 35,90

Brasiliano Romantic Boudoir Euro 19,90

Brasiliano Romantic Boudoir Euro 19,90

Qui il link della pagina di Intimissimi: https://it.intimissimi.com/section/san-valentino/5278.uts?

Altro regalino per andare sul sicuro…. I DOLCI!!! Mai come per questa occasione saranno apprezzati biscotti, cupcake al cioccolato, torte con lamponi e panna, fragole con cioccolata…se avete fretta, se tornate dopo una lunga giornata di lavoro, fermatevi nel forno più buono del vostro paese e fatevi preparare una bella scatola di questi dolci, magari con un fiocco rosso, e il gioco è fatto, successo assicurato!!!

Continua a leggere

Michael Kors sbarca a Bologna

IMG_9758

Tra vetrine scintillanti e luci natalizie color oro, spicca da oggi in Galleria Cavour a Bologna, lo store di Michael Kors, stilista americano che lanciò la sua prima linea di abbigliamento femminile sportivo d’alta moda nel 1981. Lo stile di MK non passa inosservato,  immagine di una donna sicura, casual ma sempre in ordine, tra tante borchie, pelle e colori forti quali bianco, nero, rosso e oro.

1453494_1379742325608523_2060257469_n

1491742_1379742368941852_605858455_n

I prezzi stessi lo dimostrano, aggirandosi in media tra i 200-300 euro per capo, diventano accessibili e molto interessanti. Infatti, se confrontati con quelli  inavvicinabili di Louis Vuitton o Prada, i look MK portano un’ondata di vigore e freschezza in una Galleria di moda ormai troppo fossilizzata su store simili più a musei espositivi che a veri punti vendita.  Continua a leggere

Glam rock Aldrovandi Rubbiani

IMG_6404Martedì 21 Maggio, presso il Cinema Perla a Bologna, si è tenuta la sfilata di fine anno scolastico della scuola superiore “Aldrovandi Rubbiani”, corso di Tecnico e dell’abbigliamento della Moda. Il titolo della serata era “Dai rocker al glam” e come avevo già raccontato Qui, nell’intervista fatta ad alcune studentesse del corso, questo tema avrebbe messo alla prova la capacità di lavorare con materiali recuperati nelle ferramenta e  soprattutto l’abilità di saperli abbinare a tessuti, il tutto con gusto.

IMG_6466

Notevole è stato l’impegno di queste ragazze, che da sole sono riuscite a realizzare tanti capi, alcuni indossabili, altri meno, alcuni glam rock, altri più punk. Tra classici tubini neri borchiati o con inserti di tulle, alcuni abiti hanno davvero spiccato tra tutti, sia per la realizzazione che per l’originalità. Infatti, la sfida in sé era rielaborare l’idea di rock, per uscire dalla scontata visione di nero e catene, sviluppando, invece, un’esecuzione glam, ovvero affascinante, vistosa, curata e colorata, come nelle origini del Glamour o glitter Rock degli anni ‘70. La sfida stava nel creare arte indossabile, ideare un outfit originale e innovativo.

Alcune ragazze sono uscite a testa alta in questo evento, eccellendo grazie ai loro progetti. Senza dubbio, tra questi vi è l’abito architettonico di Greta Monari, accolto anche  dal pubblico con molti applausi. Come Greta stessa  mi racconta, l’idea è venuta di getto, cominciando a disegnare seguendo la fantasia. Da subito il suo disegno è stato scelto dalle insegnanti proprio per la sua particolarità, nonostante fosse evidente la difficoltà nell’eseguire la struttura rigida e la confezione stessa. “ La vera fatica è stata far combaciare le strisce di finta pelle argento e blu. Per la gonna ne ho tagliate circa 70 e poi, per renderla rigida, ho inserito delle stecche sui fianchi, stecche che ho messo anche nel corpetto, in modo che fosse sostenuto.” Veramente un lavoro notevole, a partire dall’idea fino ad arrivare alla confezione finale, che tutto sa, tranne di un progetto di fine anno scolastico.

Abito di Greta Monari

Abito di Greta Monari

Continua a leggere

A lezione con Angelo Marani

Qualche giorno fa ho scritto un articolo per il fashion blog pfgstyle sulla lezione che lo stilista Angelo Marani ha tenuto all’Università di Rimini. Marani ci ha raccontato i segreti della sua ultima sfilata milanese di cui vi avevo già parlato QUI! Davvero un’occasione unica quella di avere lo stilista a lezione!

io e la mia amica Elena con lo stilista

io e la mia amica Elena con lo stilista

“Il concept dal quale sono partito è stato David Bowie. E’ successo tutto dopo aver letto un articolo inerente alla mostra che il Victoria & Albert Museum di Londra gli avrebbe dedicato a partire dal 23 Marzo. Ciò che mi ha sempre incantato di David Bowie era il suo trasformismo, evidente già nei concerti in cui vestiva sempre di bianco. Anche nella mia collezione ho utilizzato molto bianco. In corso d’opera però non si riesce sempre a tenere un leitmotiv preciso, c’è un fil rouge che collega in generale dalla prima all’ultima uscita ma è difficile seguirlo e rimanerne fedele.” A parlare è Angelo Marani, ospite del corso universitario di Culture e Tecniche della moda a Rimini. Lo stilista ha illustrato a noi tutti qual è stata l’ispirazione della nuova collezione autunno inverno 2013-2014, che ha fatti sfilare lo scorso febbraio alla MFW .

David Bowie

David Bowie

Marani, legato al postmodernismo, lavora facendo ricorso a cliché del passato riaccreditando la policromia. Nel proprio stile c’è la ricerca continua di una seduzione femminile. La donna, secondo lo stilista, si deve sentire più sicura, anche eroticamente e proprio attraverso l’abito può ottenere quella autorità estetica che cerca ogni mattina di fronte allo specchio. La donna diventa vincente nel look e nell’atteggiamento grazie all’abbigliamento che la valorizza e la rende magnetica.
La scarpa ideata appositamente per questa collezione, con taglio a barchetta della tomaia e dettagli in vernice, ha ottenuto grandi apprezzamenti. Il tacco a spirale utilizzato come decoro, l’ha impreziosita di un dettaglio particolare.

Scarpa Marani con tacco a spirale

Scarpa Marani con tacco a spirale

Continua a leggere